Modi dimostrati su come monetizzare un sito web per fare soldi

Modi dimostrati su come monetizzare un sito web per fare soldi

Se sei come la maggior parte, cadi in una delle due categorie, o hai iniziato il tuo sito web per divertimento e ora stai cercando un modo per trasformarlo in un generatore di reddito o lo hai iniziato con un obiettivo aziendale in mente ma hai bisogno di un modo per massimizzare le tue entrate.

Ad ogni modo, starai cercando strategie su come monetizzare il tuo sito web e questa guida ti suggerirà alcuni dei metodi più diffusi e ti aiuterà a scoprire quale sarà il più adatto alla tua situazione.

FAQ di base: Monetizzazione

  • Perché dovresti monetizzare un sito? Per i soldi è la risposta ovvia, è semplice ma trascura i motivi per cui qualcuno vorrebbe questo tipo di flusso di reddito.
  • Molti considerano il sito web monetizzato come un metodo per sfuggire alla corsa al successo, desiderano l’opportunità di lavorare da casa, essere il capo di loro stessi, creare il proprio programma.
  • Un sito web che porta soldi può fornire un primo passo cruciale, o essere l’insieme della soluzione se ha successo.
  • Altri sono imprenditori seriali, per questi individui, c’è poco altro motivo per avere un sito che trasformarlo in un business di successo.
  • Potrebbero acquistare un sito che capovolgeranno in una impresa di creazione di denaro, potrebbero costruirlo da zero per portare i soldi.
  • In ogni caso considerano il business come obiettivo primario e il sito web come uno strumento per raggiungere questo obiettivo.
  • Puoi monetizzare qualsiasi sito web? La risposta breve è “”sì””.
  • È importante ricordare che il sito non è ciò che guadagna, il sito Web è uno strumento per promuovere il tuo modello di business, la tua idea di business è ciò che attirerà le persone e guadagnerà i tuoi soldi.
  • Puoi monetizzare siti web senza pubblicità? È possibile, ma ci vuole un po ‘di dedizione.
  • Ci sarà un’attenzione ancora maggiore alla creazione di visitatori fedeli, in quanto diventeranno i tuoi sostenitori principali.
  • Alcune scuole di pensiero vedono persino gli annunci come dannosi per una mentalità di monetizzazione specialmente se il focus del sito è il blogging.
  • Puoi guadagnare soldi vendendo siti? Sì.
  • C’è un intero sito web commerciale, completo di broker, incentrato su questo concetto, se hai molte idee per le imprese, questo metodo potrebbe essere l’ideale per te.
  • In che modo il traffico del sito ha un ruolo? Non importa quanto vuoi monetizzare il tuo sito, avrai bisogno di traffico, senza visitatori da convertire, il tuo modello di business, qualunque esso sia, sarà bloccato.
  • Entreremo in alcune strategie specifiche per generare traffico, in generale, però, coinvolge il pubblico e aggiunge un tocco personale al sito (insieme ad un generoso aiuto all’autopromozione).
  • E i contenuti web? Il contenuto è essenziale, dovrai inoltre assicurarti che i contenuti presenti sul sito siano sufficienti per far tornare i visitatori.

Parte 1: Costruzione di contenuti e generazione di traffico

Come accennato, questi elementi sono il fondamento di siti correttamente monetizzati.
I tuoi contenuti varieranno in base ai tuoi specifici interessi commerciali, non importa quale sia l’impresa.
Non mancano le guide per creare ottimi contenuti, alcuni per i blog, alcuni per i video, altri per i podcast e simili, in tutti questi mezzi, il componente principale si preoccupa di ciò che stai facendo.

La passione è la motivazione principale per creare contenuti che catturino, senza di essa, sperimenterai battute d’arresto e chiuderai, al contrario con esso, vacillerai, imparerai, poi crescerai.

Assicurati che i tuoi contenuti abbiano un elevato standard di qualità e che l’argomento sia qualcosa che interessi gli spettatori/lettori/ascoltatori, assicurati che i visitatori possano facilmente digerire e condividere il contenuto e tieni un programma regolare per il rilascio.

Una volta che hai costruito una solida base, dovrai guidarla e dovrai impiegare un’attenta analisi, marketing e networking.

Ad esempio, usando il passaparola per estendere la tua portata, le persone vengono al tuo sito, vedono i fantastici contenuti, poi dicono anche ai loro amici di visitare, così facendo accelererai questo processo distribuendo contenuti gratuiti facili da condividere, una newsletter, un e-book gratuito, un consiglio del giorno, ecc.

Potresti provare a far menzionare il tuo sito da altri siti, fai alcuni post per gli ospiti, scambia con un altro sito i link e stabilisci una presenza esperta sui newsgroup e sui forum in modo che le persone potranno controllarti.

Avrai anche bisogno di sfruttare i provati e veri metodi di generazione del traffico.

Questi includono:

    • Email Marketing
      Raggiungere i potenziali visitatori direttamente tramite e-mail non è alla moda come altri metodi, ma funziona, una campagna email efficace dovrebbe essere semplice, coinvolgente e includere un forte invito all’azione.
    • Social Media Marketing
      Il cugino più sexy dell’email marketing, creando un seguito su siti sociali popolari come Facebook, Twitter e Instagram, puoi creare un pubblico che puoi quindi visitare il tuo sito principale, il social è molto apprezzato perché consente agli utenti di condividere rapidamente contenuti popolari.
    • Ottimizzazione dei motori di ricerca
      Questa è la pratica di personalizzare il tuo sito e i tuoi contenuti in modo che produca un posizionamento SEO più elevato nei risultati dei motori di ricerca.
      Non c’è un solo modo per affrontarlo, ma trovare ciò che funziona per il tuo sito farà molto per guadagnare traffico, nessuna strategia ti garantirà un traffico costante.
      La regola di base dovrebbe essere che hai bisogno di ottimi contenuti e una combinazione di strategie per ottenere visitatori al tuo sito.
      Potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori, ma con la perseveranza, puoi creare una base di utenti coerente che puoi utilizzare per supportare i tuoi sforzi di monetizzazione.
      Per ottenere maggiori informazioni sul Posizionamento SEO fai clic qui.

Parte 2: Come monetizzare un sito Web con annunci

Ora per rispondere alla domanda, come monetizzare il mio sito web?
La prima serie di strategie prevede l’uso della pubblicità per portare i dollari e consiste in una raccolta di metodi semplici e puoi trovare un sacco di esempi di tutto il web.

Vendita diretta dello spazio pubblicitario

Uno dei metodi più antichi per generare denaro è il seguente, hai il sito, hai il traffico e hai tutto lo spazio libero per inserire in modo discreto gli annunci dagli sponsor, bene, allora fallo.
Questi potrebbero assumere la forma di un banner della barra laterale, piccoli pop-in o il collegamento occasionale nella parte inferiore della pagina, il prezzo per ciascuno può variare.
L’approccio diretto richiede molto tempo, ma ti consente di eliminare l’intermediario e massimizzare la quantità di dollari pubblicitari che puoi guadagnare.
Puoi addebitare una tariffa fissa per un mese di pubblicazione di un annuncio, è la cosa più diretta e saprai cosa ottieni ogni mese ma potresti limitare il tuo potenziale.
L’alternativa è un modello “”pay-per-visitor“” o “”pay-per-click“”, qui, vieni pagato in base alla quantità di persone che visitano il sito e vedere/fare clic sugli annunci, hai la possibilità di colpire alla grande con un sacco di traffico, ma potrebbe ottenere molto poco se il numero di visitatori inizia a scendere.
Queste cifre sono spesso misurate come qualcosa chiamato “”CPM“”, le entrate generate da 1.000 impressioni.
È difficile calcolare una media su tutta la linea, ma per gli annunci display, dovresti riuscire a ricevere per dai 2 ai 3 euro circa.
Successivamente, dovrai informare gli inserzionisti che stai cercando di vendere spazio, avrai bisogno di un kit multimediale, un riassunto del tuo sito progettato per attirare potenziali inserzionisti.
All’interno del kit, dovrai presentare le informazioni iniziali sul pubblico del tuo sito web e questo significa il numero totale di visitatori, la loro età e una ripartizione di genere.
Ti consigliamo di includere informazioni dettagliate, come il loro stato civile, il numero di bambini, ecc.
Se hai un sito di nicchia, le informazioni che dimostrano che il tuo pubblico si adatta alla nicchia è altrettanto vitale.
Per ottenere queste informazioni, puoi utilizzare strumenti online come Quantcast, Alexa o Smart Viper.
Questi strumenti analizzano chi viene sul tuo sito e forniranno i dettagli di base su chi sono, lo svantaggio è che non hai molta personalizzazione sulle informazioni che ottieni.
Per questo, dovrai chiedere ai tuoi utenti di autoidentificarsi attraverso i sondaggi, puoi metterli sul tuo sito o inviarli via email direttamente ai tuoi visitatori.
Dovresti cercare di mantenere le domande semplici e renderle divertenti in modo che i visitatori abbiano maggiori probabilità di rispondere.
Il problema è che può richiedere del tempo ottenere un numero statisticamente significativo di intervistati e non c’è modo di sapere se gli intervistati rispondono sinceramente alle tue domande.
Potresti voler sperimentare con entrambi i metodi per vedere quali ti danno i migliori dati, una volta che hai preso una decisione, le informazioni che ottieni saranno una parte importante del campo che farai ai potenziali inserzionisti.
Ora che puoi dimostrare che il tuo sito ha i numeri, devi mostrare i tuoi beni immobili, questi sono gli spot sul tuo sito che sono primi per gli annunci pubblicitari.
Dovrebbero essere di spicco e comunicare agli inserzionisti che il loro prodotto o servizio verrà notato.
Una volta completato il kit multimediale, dovrai identificare potenziali sponsor, trovare il contatto appropriato e inviare il pacchetto con una solida proposta che spieghi perché dovrebbero prestare attenzione a te.
Se non hai già rapporti diretti con le aziende, questo potrebbe essere un passaggio complicato.
Puoi ottenere un vantaggio verificando chi fa pubblicità con i tuoi concorrenti, puoi anche utilizzare risorse come LinkedIn e SellerCrowd per scoprire chi contattare.
Una volta che hai rintracciato i tuoi obiettivi, sii diretto, in anticipo e fai il backup delle tue affermazioni con i dati che hai acquisito mentre facevi ricerche sul tuo sito.

Vendita di annunci con Google AdSense

Il processo di cui sopra potrebbe sembrare eccessivamente complicato per alcune persone, coloro che vogliono qualcosa di meno coinvolto possono utilizzare Google AdSense come alternativa.
Questo metodo consente ai marchi di utilizzare Google per visualizzare annunci su siti di publisher come il tuo.
Ottieni un codice da Google, quindi posizionalo sul tuo sito nella posizione in cui desideri pubblicare gli annunci.
Google gestisce il resto, trovano annunci pertinenti, effettuano un’asta in modo che quelli più paganti arrivino al tuo sito.
Si prenderanno cura anche dei soldi dietro le quinte e vieni pagato ogni volta che qualcuno fa clic su un annuncio.
È una procedura semplice, ma devi dare a Google una parte, se sei disposto a fare questo scambio, potrai guadagnare centinaia o addirittura migliaia di dollari in più al mese con un pubblico abbastanza numeroso.
Assicurati di rivedere attentamente i Termini di servizio, stanno attenti a ciò che permettono, quindi dovrai essere impeccabile per rimanere nelle loro grazie.

Marketing affiliato, post a pagamento e pubblicità nativa

Se nessuna di queste opzioni ti convince, puoi provare il marketing di affiliazione, i messaggi a pagamento o la pubblicità nativa per generare un flusso di cassa.
Quando diventi un affiliato, trovi prodotti e servizi che ti piacciono, promuovi questi prodotti/servizi sul tuo sito web o blog, inserendo un “”link di affiliazione”” in un post in cui ne parli.
Quando i visitatori fanno clic sul link di affiliazione e fanno un acquisto, ottieni una percentuale.
I programmi di marketing di affiliazione più popolari includono ClickBank, Commission Junction, Share-A-Sale e Amazon.
I post a pagamento e la “”pubblicità nativa”” di solito assumono la forma di “”contenuti sponsorizzati”” che un inserzionista ti ha pagato per la funzione sul tuo sito.
Spesso, questi saranno simili a inserzionisti che collegano i loro prodotti o servizi.
Fatto correttamente, questo metodo può integrare il tuo contenuto normale con un piccolo extra che rientra in linea con quello che stai già facendo.
Ad esempio, una recensione positiva di un prodotto che già vale la pena ottenere.
Fatti male, gli annunci nativi possono apparire come economici, offensivi e offuscare la reputazione che duramente ti sei guadagnato.
Questo potrebbe variare da contenuti scritti in toto dall’inserzionista che autorizzi sul sito incontrastato, a palesi “”postazioni”” che promuovono qualcosa che è ampiamente ristretto dal tuo pubblico.
Per legge, dovrai rivelare quali post sono stati acquistati e pagati, se sei in prima fila con il tuo pubblico, potrebbero vederlo come un modo per migliorare il sito.
Se stai cercando di iniziare con il metodo di annunci nativi, puoi provare il percorso diretto.
Ciò implicherebbe raggiungere i tuoi contatti presso gli inserzionisti che già conosci.
Potresti anche provare a consultare specialisti in materia come Nativo e Sharethrough, hanno “”schede annunci nativi”” che possono mettere in contatto i siti dei publisher interessati con potenziali inserzionisti.

Parte 2 bis: Come monetizzare un sito Web senza pubblicità

Si potrebbe trovare il concetto di fare soldi attraverso annunci sgradevoli o controproducenti. Non sei solo in questo senso.
Ci sono diversi inconvenienti agli annunci che i detrattori sottolineano facilmente:

      • La ricerca di inserzionisti mangia tempo;
      • Le pubblicità non pagano sempre così tanto;
      • Il flusso di reddito non è affidabile;
      • A volte gli inserzionisti si rifiuteranno di pagarti;
      • Le pubblicità possono essere raccapriccianti e invadenti;
      • Inoltre rallentano le prestazioni del sito;
      • Dovrai rinunciare al controllo per compiacere i tuoi sponsor;
      • Per fare soldi dal tuo sito senza cedere a “”l’uomo”” devi costruire valore e un pubblico. Una volta stabilito il valore, hai diversi metodi per trasformarlo in denaro.

Inizia a vendere qualcosa

Potresti avere un prodotto o una merce che vuoi commercializzare, un libro, magliette o qualcos’altro di natura fisica.
Potresti offrire una competenza o servizi di consulenza, potresti usare il tuo sito per costruire te stesso come autorità su un argomento.
Quindi addebiti le persone per assumerti per la tua esperienza, oppure potresti anche iniziare a fare lezioni e incaricare gli altri di imparare i tuoi talenti unici.
Come esperto, puoi riprodurre un enorme seguito online, organizza un tour di lingua, seminari o lezioni di un giorno e se ai tuoi follower piace quello che fai, è probabile che partecipino.
Se sei un intrattenitore, il sito web diventa un mezzo per convincere le persone interessate alla tua arte.
Poi li indirizzi ai tuoi spettacoli dal vivo, dove guadagni soldi da persone che vogliono vederti esibirsi.

Impostare un Paywall

Un pò correlato al precedente concetto di “”vendere qualcosa””.
In questo caso, venderai i tuoi contenuti anziché un prodotto fisico.
Puoi bloccare segmenti del tuo sito a “”membri”” che pagano una commissione per accedervi, è possibile fornire singole porzioni di contenuto, con ogni blocco di contenuto che costa una piccola cifra. Potresti anche provare un servizio di abbonamento in modo che gli utenti paghino un canone mensile per accedere ai tuoi contenuti.
Parti del tuo sito possono rimanere gratuite per tutti, per attirare nuovi visitatori, il contenuto premium, tuttavia, è disponibile solo per la tua iscrizione premium.
Se il tuo contenuto è così avvincente, puoi ottenere un buon numero di membri che pagheranno volentieri.
Ci sono diversi approcci per impostare questo, quicksprout ha una guida fantastica che definisce tutto in termini chiari.
In poche parole, tuttavia, è necessario assicurarsi di offrire valore ai propri visitatori e ritengono che il valore venga aumentato pagando un supplemento.

Valore per valore

La terza opzione prevede la creazione di contenuti incredibili, quindi l’accesso è gratuito.
Chiedi cortesemente al tuo pubblico di donare alla causa, ricordando loro che il loro patrocinio ti consentirà di continuare a portare loro ciò che amano del tuo sito.
Fornisci valore sotto forma di contenuto, il pubblico ricambia, offrendo valore sotto forma di compensazione monetaria.
Se si dispone di una buona quantità di traffico e di contenuti forti, riceverai abbastanza supporto da parte dei visitatori che contribuiscono a finanziare le tue operazioni in modo abbastanza piacevole.
Puoi impostare un pulsante per le donazioni sulla tua pagina per consentire agli utenti di contribuire direttamente tramite opzioni come PayPal.
Potresti anche provare a creare una pagina su un servizio come Patreon.
Permette al pubblico di sfogliare i creatori di contenuti e finanzia o quelli che preferiscono.

Parte 3: Come monetizzare il tuo sito vendendolo

Potresti anche provare a costruire il tuo sito e venderlo a qualcun altro per una somma forfettaria, un sacco di imprenditori sono alla ricerca di siti con flussi di visitatori stabili che possono sfruttare per i propri fini.
Ci sono anche tonnellate di risorse per vendere un sito, in particolare, i broker di siti web che possono ottenere il tuo sito di fronte agli acquirenti interessati e gestire tutte le noiose scartoffie.
Per vendere un sito giusto, però, non è possibile semplicemente schiaffare WordPress su un dominio esistente, fatturarlo come potenziale e quindi venderlo un giorno, devi trasformarlo in un investimento utile.
Ciò significa tornare ai due fondamenti che hanno ispirato questa guida.
Crea buoni contenuti, quindi accumula il traffico del tuo sito.

Conclusione e siti web consigliati

Questi due elementi costitutivi sono la base da cui nascono tutte le strategie di monetizzazione del sito web.

Se non ricordi nient’altro, ricorda questo: prima assicurati il tuo sito, i soldi seguiranno poco dopo.

Una volta che il tuo sito ha ottimi contenuti e molti visitatori, non importa se vuoi vendere annunci, vendere magliette o vendere i contenuti stessi.
Sarai in grado di farlo perché hai il pubblico in campo per sostenere i tuoi sforzi.
Puoi anche fare bene impiegando più di una strategia di monetizzazione alla volta, un pubblico diverso reagirà a diversi approcci.
Un’analisi approfondita del tuo pubblico rivelerà quali metodi funzioneranno meglio per trasformare la tua presenza sul web in una fonte costante di reddito extra.

Per ottenere maggiori informazioni, consigli e articoli utili per monettizzare con il tuo sito web o blog o forme di investimento online vedi:
www.millionaireweb.it

Back To Top